Inserisci USERNAME o E-MAIL

Cosa dice Albert Einstein sulla crisi

da / Pubblicato in Basi del Denaro, Blog

“Non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose. La crisi è la più grande benedizione per le persone e le nazioni, perché la crisi porta progressi. La creatività nasce all’angoscia come il giorno nasce dalla notte oscura. È nella crisi che sorge l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi supera sé stesso senza essere ‘superato’. Chi attribuisce alla crisi i suoi fallimenti e difficoltà, violenta il suo stesso talento e dà più valore ai problemi che alle soluzioni. La vera crisi, è la crisi dell’incompetenza. L’ inconveniente delle persone e delle nazioni è la pigrizia nel cercare soluzioni e vie di uscita. Senza crisi non ci sono sfide, senza sfide la vita è una routine, una lenta agonia. Senza crisi non c’è merito. È nella crisi che emerge il meglio di ognuno, perché senza crisi tutti i venti sono solo lievi brezze. Parlare di crisi significa incrementarla, e tacere nella crisi è esaltare il conformismo. Invece, lavoriamo duro. Finiamola una volta per tutte con l’unica crisi pericolosa, che è la tragedia di non voler lottare per superarla.”

La citazione qui sopra riportata sembra essere scritta ieri, in realtà è datata 1931 ed è tratta da un libro (che poi è una raccolta di lettere ed articoli non scientifici)dal titolo “Il mondo come io lo vedo” scritto da Albert Einsten.

I 3 insegnamenti che possiamo trarre dalla citazione di Einstein

Leggendo queste righe abbiamo già una serie di spunti ed indicazioni interessanti (che ovviamente applichiamo sul nostro campo di applicazione: soldi!) che voglio approfondire:
1) “Non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose.”:
C’è crisi? Si!
Le cose non stanno totalmente come desideri? Si!
Stai cambiando il modo di agire riguardo al denaro, al business, agli investimenti, al concetto stesso di guadagno?

Se la risposta è no, sai che hai un problema da gestire. Bisogna cambiare il modo di operare, se vogliamo che le nostre condizioni cambino. Non c’è altro ragionamento che tenga. Per far questo hai bisogno di competenze nuove, perché l’educazione che hai ricevuto fino ad ora è utile ad avere “uno stipendio fisso che ti copre fino al 28 del mese”, ho eliminato la parola “sicuro” perché l’unica sicurezza che abbiamo sullo stipendio fisso sono le tasse, orami anche la pensione non è più certa.

Se la risposta è si, bene! Ma ho una domanda per te? Quali sono le informazioni sulle quali ti stai basando? Quali sono i dati che hai? Quali competenze ti mancano ancora? Anche in questo caso, come dice Einstein la crisi vera è una crisi delle competenze, che non s’inventano, si apprendono. La creazione di ricchezza necessita in un set di competenze specifico, la buona notizia è che come tutte le competenze anche queste sono apprendibili, con la formazione giusta e la giusta serie di informazioni ben strutturate.

2) “La crisi è la più grande benedizione per le persone e le nazioni, perché la crisi porta progressi. La creatività nasce dall’angoscia come il giorno nasce dalla notte oscura. È nella crisi che sorge l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi supera sé stesso senza essere ‘superato’.”:
Non c’è crescita senza una rinascita e la rinascita viene dalla morte. Non si può creare se non c’è prima una distruzione. Nuove foreste sorgono dove una foresta è stata bruciata o abbattuta. Qui non voglio discutere sulle colpe di chi ha “bruciato” o “abbattuto” la foresta, qui ci concentriamo solo sulla rinascita! Perché dopo la distruzione, c’è la rinascita, la vita, il fiorire di un nuovo modo di fare le cose, di una nuova realtà. Questa è la vita ed incito tutti, compreso me, ogni santo giorno, a concentrarci sulla vita.
Albert ci dice che la crisi è una benedizione perché ci costringe, alle volte nostro malgrado, a rifiorire, a rinascere, a cambiare. È una benedizione perché ci da la possibilità di esprimere il nostro spirito, il meglio che ognuno di noi ha.
Noi siamo dei giganti, con una capacità intellettiva incredibile ed abbiamo bisogno di affrontare grandi problemi per dare libero sfogo al nostro spirito immenso. Ognuno di noi può affrontare grandi problemi, grandi sfide ed avere grandi intuizioni e superare noi stessi. La crisi è una benedizione perché ci da la possibilità di superarci e non essere superati dal progresso dell’umanità che, in ogni caso, avverrà; con o senza di noi, inevitabilmente. È la storia naturale degli esseri viventi su questo pianeta. Questo è il campo da gioco, queste sono le regole, dobbiamo solo decidere se giocare o estinguerci!

3) “Invece, lavoriamo duro . Finiamola una volta per tutte con l’unica crisi pericolosa, che è la tragedia di non voler lottare per superarla.”:
Qui Albert ci sta dicendo di muoverci, di non aver paura e di non parlare di quanto la crisi sia “pericolosa”, perché l’unica cosa pericolosa è decidere di aver paura invece di agire.
Per quanto riguarda noi di Classe Quattro abbiamo imparato che la paura deriva dall’ignoranza, dalla mancanza di conoscenza delle informazioni utili a gestire i dati che mancano, che poi è in linea con il concetto di “crisi delle competenze” di cui Albert ci parla. Lavoriamo duro, apprendendo ciò che c’è da sapere per costruire un futuro migliore per noi, i nostri figli, le generazioni future.

Se hai bisogno di informazioni di qualità per questo futuro che ti immagini, partecipa ai nostri seminari. Vieni a conoscerci e a raccogliere informazioni ad una delle serate del “Genio del Denaro on Tour”:

Giovedi 14 Marzo – ROMA: Serata Genio del Denaro on Tour. Maggiori Info e Iscrizioni.
Venerdi 15 Marzo – FIRENZE: Serata Genio del Denaro on Tour. Maggiori Info e Iscrizioni.
Sabato 23 Marzo – MILANO: Serata Genio del Denaro on Tour. Maggiori Info e Iscrizioni.
Martedì 26 Marzo – VICENZA: Serata Genio del Denaro on Tour. Maggiori Info e Iscrizioni.
Mercoledì 27 Marzo – PERUGIA: Serata Genio del Denaro on Tour. Maggiori Info e Iscrizioni.
Mercoledi 3 Aprile – TORINO: Serata Genio del Denaro on Tour. Maggiori Info e iscrizioni.

Ti aspetto, sono, siamo lì per te!
Antonio Panico

3 Commenti to “Cosa dice Albert Einstein sulla crisi”

  1. Giuliano De Danieli says : Rispondi

    Pubblicata in bacheca di Prima Posizione dal sottoscritto. mi fa piacere ti abbia ispirato a scrivere questo post ;-)

  2. Gusla5960 says : Rispondi

    Veramente cose sagge di cui ognuno potrebbe trarne un proficuo spunto!!!

    Grazie Albert sei stato, sei e sarai SEMPRE il migliore!!!

    Guido

Lascia un Commento

TOP