Inserisci USERNAME o E-MAIL

La vera diversificazione degli investimenti

da / Pubblicato in Blog, Investimenti

Come diversificare i propri investimenti

Il concetto di diversificare i propri investimenti è giusto, ma bisogna vedere come lo si applica.

Comunemente si pensa che investendo in altri paesi si stia diversificando ed ecco perché il tuo promotore finanziario spesso ti dice che parte dei tuoi investimenti dovrebbero andare in azioni o fondi di mercati emergenti per diversificare appunto da quelli locali.

Qual è il problema con questo consiglio? E’ che il mondo è globalizzato e i mercati mondiali sono correlati. La crisi in un paese, soprattutto se di una certa entità, si riflette anche sugli altri stati mondiali. Una prova ne è il grafico sottostante che mostra l’andamento dei principali indici azionari mondiali. Come puoi vedere sono molto correlati e le performance si somigliano molto. Una diversificazione in diversi paesi non è sufficiente per proteggerti da eventuali scosse del mercato.

grafico

Basta ricordare quanto è successo nel 2008 quando tutti i mercati mondiali sono crollati a prescindere dall’economia del singolo stato.

Un’altra strategia adottata dagli investitori in azioni è quella di spostare i propri capitali nei vari settori di business a seconda della posizione ciclo economico in cui si trova l’economia.

Come si vede dal grafico sottostante (fonte Business Week) ci sono alcuni settori che performano meglio durante le fasi in cui l’economia nel suo insieme si contrae, altri invece sono da favorire nei momenti di espansione economica.

circolo

Questa strategia non è male se una persona ha una visione monodimensionale degli investimenti.

Ci sono momenti infatti in cui è semplicemente meglio non investire nel mercato azionario, perché se è vero che certi settori performano meglio di altri, è anche vero che a confronto con altri tipi di investimento anche i migliori settori azionari fanno registrare performance pessime.

Solitamente il massimo della diversificazione dell’investitore medio è quella di spostare i propri risparmi tra azioni e obbligazioni. Il problema con questa strategia è che si rimane sempre all’interno della stessa classe di investimento e quindi si è soggetti alle crisi di settore.

Sempre facendo esempio alla crisi del 2008 che si sta protraendo ancora oggi, è facile notare come tutto il sistema finanziario sia entrato in crisi. Ecco che le azioni sono state e sono ancora una mercato rischioso al momento, le obbligazioni pure perché con tanti business sull’orlo della bancarotta (e anche stati, vedi la Grecia…) si rischia che le obbligazioni non vengano pagate.

Ecco perché se una persona vuole diversificare davvero è importante farlo investendo in classi di investimento diverse che sono quattro: materie prime, strumenti finanziari, immobili e business.

Questo è il tema ricorrente e la ragione di esistere di questo sito che non a caso si chiama Classe Quattro. L’obiettivo è quello di fornire tutte le informazioni necessarie per prendere delle decisioni di investimento consapevoli venendo a conoscenza di opportunità che solitamente non vengono considerate dall’investitore medio.

9 Commenti to “La vera diversificazione degli investimenti”

  1. Diego says : Rispondi

    non posso che essere d accordo su questa diversificazione, peccato che non è sempre cosi facile riuscire a farlo, ci vuole tempo e soprattutto bisogna sapere come, però voi sembrate in grado di farci capire e di addestrarci, continuerò a seguirvi.
    Grazie

    • Grazie dei complimenti Diego. Forse al momento risulta difficile perché la società ci abitua ad associare la parola investimenti con investire in borsa. In realtà c’è tutto un mondo di opportunità per chi ha la voglia di approfondire un po’ le cose…

  2. Carlo says : Rispondi

    Oltre che a fornire la corretta conoscenza, fate pure incontrare imprenditori e investitori tra loro?

    • L’incontro tra investitori e imprenditori è una cosa abbastanza naturale ai nostri eventi perché, proprio per gli argomenti che trattiamo, ci sono persone che cercano modi migliori per investire e altri invece che cercano di migliorare o far partire il loro business. Soprattutto durante il Genio del Denaro facciamo un mini business camp dove promuoviamo il networking tra i partecipanti.

      Per i progetti poi più interessanti siamo anche noi di Classe Quattro in prima persona che potremmo essere interessati a collaborare.

  3. Otto White says : Rispondi

    interessante, ma se una persona non vuole passare tutto il tempo a seguire i suoi risparmi cosa deve fare in pratica

    • ClasseQuattro says : Rispondi

      In realtà il punto è proprio quello di creare dei sistemi che riescano a funzionare da soli o con un minimo controllo da parte tua o di una persona delegata a farlo. L’obiettivo non è quello di stare lì davanti allo schermo ogni secondo. Questi concetti vengono approfonditi molto sia nelle risorse gratuite del sito, sia al Genio del Denaro.
      http://classequattro.com/il-genio-del-denaro/

  4. [...] giusti. Questi strumenti lo abbiamo detto più volte sono le 4 Classi di Investimento: Business, Strumenti Finanziari, Immobili e Materie [...]

  5. [...] in tempi di crisi, tendono a farsi trascinare tutti verso il basso. Ecco perché è importante diversificare correttamente gli investimenti. [...]

  6. [...] vera diversificazione degli investimenti http://classequattro.com/diversificazione/ Share this:TwitterFacebookGoogle +1Like this:Like [...]

Lascia un Commento

TOP