Inserisci USERNAME o E-MAIL

I 6 Modelli di Business Online

da / Pubblicato in Blog, Business

Con il mio precedente articolo introduttivo sul significato di fare business online forse ho chiarito qualche dubbio a qualcuno ma sono sicuro che, per chi non se ne intende, l’argomento web risulta ancora molto astratto.
Vorrei allora scendere più nel pratico per spiegare quali sono i modelli di business online per capire quali sono in pratica i modi per guadagnare online.

Vendere Spazi Pubblicitari sul proprio sito

Questo modello di business è abbastanza semplice da capire. Se riesci a costruirti un sito internet con tanti visitatori (tanto traffico) allora avrai la possibilità di vendere spazi pubblicitari nel tuo sito per inserire dei banner o dei testi di aziende del settore che vogliono essere visibili sul tuo sito.

I guadagni variano a seconda del settore e del traffico del sito ma per darti dei riferimenti, un sito con poche migliaia di visitatori al mese può ottenere qualche centinaio di euro a banner, mentre se hai un sito con molto traffico, allora puoi ottenere anche migliaia di euro al mese per ogni singolo banner.

Guadagnare con Google Adsense

Se non lo conosci Adsense sono quegli annunci di Google a pagamento che compaiono all’interno dei siti. Google riconosce il contenuto della pagina ospitante e inserisce degli annunci in tema che possano interessare il lettore. Se il lettore clicca su uno di questi link il proprietario del sito guadagna una certa cifra a seconda del tipo di settore tematico.

Il più delle volte il guadagno per click con è irrisorio, pochi centesimi di Euro, però ci sono anche determinati settori e parole chiave che pagano molto bene. Solitamente comunque per guadagnare con questo modello di business devi avere molto traffico sul sito, ma se sei riuscito ad attrarre molti visitatori è molto più redditizio e appagante vendere un tuo prodotto piuttosto che far uscire dal tuo sito il visitatore in cambio di pochi centesimi con Google Adsense.

Vendere un tuo prodotto o servizio sul tuo sito

Puoi creare un sito in cui si parla di un certo argomento di cui tu sei competente. Se fai le cose per bene e offri dei contenuti, dei materiali o degli spunti di qualità sul tuo sito conquisterai la fiducia dei clienti. A questo punto sei in grado di proporre e vendere un tuo prodotto o servizio ai visitatori del tuo sito interessati e questo è uno dei modi più redditizi di fare internet business.

I guadagni sono impossibili da stimare in generale perché dipendono dal traffico del sito e dal costo di quello che vendi. Però è molto facile avere un’idea di quello che puoi guadagnare. Pensa a qual è il margine sul tuo prodotto/servizio (ricavi meno costi) e poi moltiplicalo per i prodotti che vendi. Fai una stima conservativa e pensa di poter vendere al 2% dei visitatori che si registrano al tuo sito e hai un’idea dei possibili guadagni. Anche qui quindi la chiave è attrarre visitatori sul tuo sito ma non solo, devi anche essere in grado di interessarli e conquistare la loro fiducia con contenuti interessanti.
Questo per esempio è il nostro modello di Business per Classe Quattro o Professione Forex.

Diventare un affiliato

blogSe non hai un tuo prodotto o servizio da vendere, puoi promuovere il prodotto di altre aziende che offrono già un prodotto inerente a quello di cui parli sul tuo sito.

Questo per esempio è il modello di business che ho utilizzato per un altro mio progetto di internet business con ForexMind, dove metto in contatto persone che vogliono aprire un conto di Forex con broker di alta qualità e per questo percepisco delle commissioni dai broker per i clienti che ottengono grazie al mio sito.

Con questo modello di business praticamente tu indirizzi il traffico del tuo portale verso il sito dell’azienda che vende il prodotto e, se i visitatori che hai mandato tu comprano un prodotto, prendi una commissione. Questo è possibile perché la provenienza dei visitatori viene riconosciuta da alcuni software, nel linguaggio tecnico si dice che “registrano i cookies”.

Per attuare questo modello di business devi diventare un affiliato di una azienda credibile, che paghi e offra un buon servizio che tu ti senti di promuovere per loro. Per esempio anche noi offriamo questa possbilità attraverso un’affiliazione sul Forex oppure l’affiliazione di Classe Quattro.

Creare un prodotto e lasciare che altri lo vendano per te

Non è necessario avere un tuo sito web per guadagnare con internet perché puoi creare un tuo prodotto e poi lasciare che siti specializzati lo vendano per te. Per esempio puoi scrivere un ebook e farlo pubblicare e promuovere da portali che vendono ebook di vario tipo.

Stessa cosa, meno nota, la puoi fare se sei un programmatore e sei in grado di creare template per siti internet. In questo caso puoi creare un template e metterlo in vendita su ThemeForest.

Ancora in questa categoria rientrano lo sviluppo delle applicazioni per gli smartphone. Ci sono quelle gratuite ma anche quelle a pagamento che si possono comprare sull’Apple store o su Android Market per esempio.

In questo caso ti viene riconosciuta una percentuale su ogni tuo prodotto venduto. Il sistema è bello perché non ti devi occupare di nulla (vendita, marketing, customer service, ecc) se non della produzione una volta del prodotto e, se il sito dove pubblichi è buono, puoi generare dei ritorni discreti.

Mettere in contatto persone e servizi

Uno dei modelli di business che mi piace di più ed è anche uno tra i più redditizi è quello di creare un portale per fare incontrare domanda e offerta e prendere delle commissioni sulla transazioni che avvengono. Ad esempio il sito Freelancer mette insieme i freelancer da tutto il mondo che vogliono offrire le loro competenze con chi cerca i loro servizi. Quando un certo progetto viene assegnato, il sito percepisce una commissione.

Ma il modello è replicabile in molti campi, Ebay, Amazon sono dei colossi e sfruttano questo modello oppure in Italia per esempio Melascrivi mette in contatto chi cerca articoli con gli articolisti.

 

Conclusioni

mouseCome vedi ci sono tantissimi modelli di business online che puoi adottare, sono tutti validi, qualcuno più qualcuno meno, dipende sempre da come fai le cose.
Se inizi sperando di creare un sito con dei contenuti mediocri, che non si differenzia per niente da quello che c’è già e non investi neanche in promozione per farti trovare, allora stai sicuro che il tuo business online fallirà.
Se invece fai le cose seriamente, fornendo davvero un bel servizio con la tua attività online, offrendo qualcosa di nuovo che si differenzi da quello che c’è già, anche di poco, allora vedrai che le tue chance di successo aumenteranno e riuscirai a guadagnare online.

3 Commenti to “I 6 Modelli di Business Online”

  1. Franco says : Rispondi

    Sto approcciando il web marketing e dopo aver letto il post sono molto meno confuso.
    Però mi rendo conto che senza competenze con tutta la concorrenza abile e con grossi capitali è dura.

    Davide, credi sia realmente probabile guadagnare bene con un lavoro online senza disporre di grosse somme di denaro?

    • Davide Colonnello says : Rispondi

      Ciao Franco,

      Fare business online è probabilmente uno dei modi meno costosi e con un potenziale di guadagno più alto che esistano. I costi di partenza sono bassi. Se sai fare tutto da solo te la cavi con poche centinaia di euro, altrimenti te ne servono poche migliaia.
      Sempre comunque briciole in confronto ai costi di un’azienda tradizionale.

      E’ vero che ci sono tanti siti ma sono pochi quelli di qualità, quindi se vuoi iniziare un progetto in internet punta decisamente sulla qualità e nel costruire delle relazioni a lungo termine con i tuoi visitatori clienti.

      Inoltre non si tratta solo di avere un sito ma devi avere un business e quindi devi implementare delle strategie di marketing, di vendita, di supporto clientela, ecc.

      Sono tutte cose che si imparano, non c’è niente di incredibilmente complicato e non serve essere dei tecnici per avere dei business online, anzi…

      Se vuoi avere maggiori informazioni su come insegnamo noi questi argomenti, puoi guardare questo link: http://classequattro.com/busin

  2. Corrado says : Rispondi

    Ciao Franco, concordo in pieno con quanto detto da Davide.
    Mi permetterei di approfondire il concetto del “se sai fare tutto da solo”.
    Le competenze necessarie oggi sono talmente tante che difficilmente uno riesce ad avere un’idea brillante, saper programmare, saper fare marketing, saper comunicare, saper dialogare con enti finanziatori siano essi privati o istituzionali, conoscere la normativa tecnico/fiscale….e un business on line è ovviamente più semplice rispetto ad un’attività manifatturiera [acquisti, fornitori, materia prima, macchine produzione etc]
    ..
    Che fare? Spesso la formula 2/3 soci nelle start up crea condizioni ottimali…

    Se serve approfondire senza impegno, sono a completa disposizione.

    Saluti, Corrado

Lascia un Commento

TOP