Inserisci USERNAME o E-MAIL

I Tuoi Soldi non Valgono Niente

da / Pubblicato in Blog, Economia

E’ passato un po’ di tempo ma dovresti ricordare che nell’ultimo articolo di questa rubrica ho spiegato cosa sia la riserva frazionaria.

E’ stabilito per legge che le banche possano tenere a riserva una piccolissima parte dei depositi, utilizzando il resto per fare prestiti. In questo modo creano soldi dal nulla.

Sapendo come e perché la moneta è emersa nella società e quali caratteristiche deve avere, non è difficile capire che ciò che oggi spacciano per denaro è in realtà totalmente privo di valore: le banconote che siamo obbligati per legge ad utilizzare come mezzo di scambio sono un’astrazione di un’astrazione di qualcosa di reale.

In tutta la storia i governi hanno sempre tentato di trarre vantaggio dalla manipolazione della moneta: è noto come gli imperatori romani coniassero monete mischiando oro con materiali meno preziosi spacciandole per pure.
Le tecniche si sono poi affinate: i  governi, spesso per finanziare le guerre,  stampavano più banconote di quanto oro avessero.
Anche questo è un creare soldi dal nulla.
 

E oggi?

Nella storia c’è una data fondamentale per comprendere come siamo arrivati alla follia odierna: 15 Agosto 1971.
Il Presidente statunitense Nixon annunciò (video) unilateralmente la cancellazione della convertibilità dei dollari statunitensi in oro. Essenzialmente il motivo era che il governo americano stava stampando così tanti dollari che gli altri paesi del mondo iniziarono a richiedere oro al posto dei dollari. Basti pensare alle affermazioni di Charles De Gaulle del 1965 (video).

Da quel momento in poi il dollaro americano e tutte le valute del mondo, chi più chi meno, sono state completamente scollegate dall’oro. Dietro i soldi che noi utilizziamo per i nostri scambi non c’è niente. Valgono la carta che sono e basta.

Quindi moneta oggi sono le banconote di carta. Questo significa che il processo di riserva frazionaria prima applicato all’oro, viene ora applicato alle banconote! Fate due conti..

Inoltre, sfruttando le tecnologie moderne, ormai le banche centrali neanche stampano fisicamente le banconote: si limitano a creare i soldi digitalmente, con un click di tastiera. Ecco perché parlo di astrazione di un’astrazione di un bene reale.
 

Conclusioni

A questo punto ci sono due considerazioni da fare.

La prima è che i governi obbligando noi cittadini ad utilizzare una certa moneta e ,avendone il monopolio, potendone stampare a piacere, perpetuano nei nostri confronti una tassa nascosta: l’inflazione. Aumentando l’offerta di moneta, ogni unità di essa si svaluta.

La seconda è che, come la logica e il buon senso dovrebbero farci capire,  un sistema economico basato su una moneta fiat in continua svalutazione e gestita centralmente dalle banche centrali creerà inevitabilmente degli incentivi non sani che alla fine portano a delle crisi.

Nei prossimi articoli svilupperò questi due concetti in modo più dettagliato.

 

p.s. = mi rendo conto che possa essere stato poco comprensibile qualche passaggio o nesso che magari io do per scontato. Ecco perché per ogni domanda o richiesta di chiarimento vi invito ad inviare una mail a ClasseQuattro. Cercherò di rispondere.

Lascia un Commento

TOP